usare pneumatici estivi in inverno

Usare Pneumatici Estivi in Inverno?

Che ci siano delle sostanziali differenze tra le gomme invernali e quelle estive è innegabile.

Altrimenti non ci sarebbe l’obbligo di montare gli pneumatici ben adatti a una particolare stagione, no?

Ogni pneumatico, del resto, viene realizzato proprio per rispondere a delle determinate esigenze e uno pneumatico estivo riesce a mostrare degli ottimi risultati se si trova nelle condizioni climatiche ben adatte a lui.

D’altro canto, usando dei pneumatici estivi in inverno si rischia non solo di vedere la rapida diminuzione delle prestazioni di queste gomme, ma addirittura correre dei rischi ben più gravi.

Quando viene a mancare la temperatura ottimale di utilizzo, la macchina rischia di sbandare, andare in sovrasterzo e il conducente stesso potrebbe perderne il controllo.

Non solo: anche i consumi vengono compromessi.
Difatti, muovendosi su un manto stradale freddo (tipico dell’inverno) con le gomme estive, la macchina tutta farebbe molta più fatica rispetto al normale.

Questo, a sua volta, significherebbe che dovrebbe consumare più carburante per compiere il tragitto. Dunque, anche se vuoi risparmiare non ti puoi permettere di viaggiare con delle gomme estive su un manto stradale invernale.

Ricordati, però, che non devi nemmeno fare l’inverso, ovvero viaggiare d’estate usando le gomme invernali.

usare pneumatici estivi in inverno è sconsigliato e fuori legge

Come vengono realizzati gli pneumatici?

Gli pneumatici estivi vengono realizzati usando una mescola particolare, largamente differente da quella invernale, in quanto contengono una minore percentuale di gomma naturale.

La cosa si riflette sulle varie caratteristiche di questo tipo di gomme: sono più morbidi e meno rigidi, il che a sua volta permette agli pneumatici estivi di avere una migliore aderenza sui fondi asciutti e caldi.

La macchina, dunque, ha una tenuta di strada decisamente migliore, purché le temperature siano adeguate.

Tuttavia, non appena la temperatura dell’ambiente si abbassa al di sotto dei 7 °C, l’uso delle gomme estive può diventare parecchio pericoloso.
Difatti, con la progressiva diminuzione delle temperature aumenta la probabilità che gli pneumatici si secchino.

Sulla superficie degli stessi, dunque, potrebbero iniziare a formarsi delle crepe di varie dimensioni che rischiano di rendere la macchina ulteriormente instabile.

A questo si aggiunge tutta la questione relativa al profilo del battistrada. Quest’ultimo, difatti, è ampiamente più basso rispetto alle gomme invernali il che, a sua volta, rende questi pneumatici poco affidabili in condizioni di neve, ma comunque abbastanza buoni in quelli di pioggia.

E ne caso del fango o della pioggia?

A tutto questo si aggiunge il fatto che gli pneumatici invernali sono oltremodo performanti anche nel caso di fango (e non solo della neve), cosa che non si può dire per le gomme estive.

La miscela, difatti, riesce a trattenere questo materiale creando così una trazione decisamente più forte sul manto stradale.
A beneficiarne è soprattutto la stabilità della macchina; la vettura può così viaggiare senza sbandare anche su quelle parti di strada che risultano più instabili e difficili da gestire.

Ovviamente nel caso delle gomme estive il discorso diventa ampiamente differente. La loro miscela, difatti, contribuisce a compattare la neve o il fango, rendendo dunque la superficie molto più scivolosa del normale. Inutile, quindi, specificare che le diverse tipologie di pneumatici danno degli ottimi risultati solo nelle condizioni a loro favorevoli.

Così, per esempio, gli pneumatici estivi danno il meglio di sé soltanto nel caso delle temperature maggiori di 7 °C, meno dei quali le gomme termine perdono del tutto la propria efficacia.

Ovviamente, lo spazio di frenata garantito dalle gomme estive sono più brevi nel caso delle temperature estive, non solo per via di una questione legata alla miscela stessa, bensì anche per via del battistrada precedentemente citato.

I suoi profili, infatti, permettono di avere un contatto con l’asfalto decisamente maggiore; ne risente soprattutto la stabilità sugli angoli e quindi anche il controllo della guida.

Pneumatici invernali in inverno: è un obbligo?

Se dovessi essere sorpreso a circolare a bordo di una macchina sprovvista di gomme invernali dopo il 15 novembre, incorreresti in una multa amministrativa.

L’importo della multa stessa è ampiamente variabile a seconda di diverse condizioni e spazia dai 41 ai 168 euro nel caso dei centri abitati e dagli 84 ai 335 euro ne caso di condizioni al di fuori dagli stessi (quindi nel caso delle strade principali, secondarie, autostrade e così via).

La multa per il mancato rispetto dell’obbligo di uso delle gomme invernali è prevista ai sensi degli articoli numero 7 e 14 del Codice della Strada.

Dove montare degli specifici pneumatici invernali?

Si consiglia di rivolgersi sempre e comunque alle officine professionali nelle quali operano i professionisti in grado di eseguire il cambio delle gomme in una maniera veloce e specializzata.

Grazie all’impegno di queste persone, difatti, diventa possibile evitare l’insorgere di numerosi problemi dovuti a un cambio gomme svolto male.

Tuttavia, non c’è alcuna norma del Codice della Strada che ti obbliga a rivolgerti alle officine; dunque potresti eseguire il cambio gomme da solo, pur correndo qualche rischio.

Summary
usare pneumatici estivi in inverno
Article Name
usare pneumatici estivi in inverno
Description
Guidare con montati i pneumatici estivi durante la stagione invernale, è altamente sconsigliato. Leggi i rischi ed i motivi per cui devi assolutamente cambiarli durante l'inverno.
Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *