quando montare pneumatici estivi

Quando Montare i Pneumatici Estivi

pneumatici estivi hanno notevoli differenze prestazionali rispetto a quelli invernali.

Il cambio stagionale delle gomme quindi, oltre ad essere un obbligo legale, si rende necessario ai fini della sicurezza durante la circolazione.

Questa guida si pone l’obbiettivo di far capire le principali differenze tra le due tipologie di gomme, ma soprattutto quando montare quelle estive.

Le principali differenze tra le gomme invernali e quelle estive

Partiamo con il dire che distinguere le gomme invernali da quelle estive, è molto semplice.
Sulla spalla delle prime difatti, è impressa la sigla M+S, cioè Mud & Snow.

Tale sigla indica semplicemente che con queste gomme è possibile circolare in sicurezza su fango e neve.

Il secondo aspetto che differenzia le due famiglie di pneumatici, è il disegno del battistrada, che nel caso degli invernali è più profondo e marcato, con scanalature evidenti e lamelle disseminate sulla sua superficie.

Tale conformazione del battistrada permette di trattenere detriti o neve durante la marcia, aumentando di conseguenza l’attrito sul manto stradale. Infine la mescola della gomma è studiata per resistere meglio a temperature inferiori ai 7 °C.

quando montare pneumatici estivi

Le gomme estive invece, oltre ad essere prive della sigla M+S, hanno un battistrada meno marcato, con scanalature longitudinali e trasversali.

Le prime hanno il compito di raccogliere l’acqua, mentre le seconde di espellerla, per evitare l’acquaplanning.
Inoltre la mescola della gomma è studiata, in questo caso, per resistere meglio alle alte temperature.

Quando montare pneumatici estivi?

Una volta chiarito come distinguere le due tipologie di pneumatici, ora rimane da capire quando montare quelli estivi.
Partiamo dal presupposto che, a rigor di logica, quando si parla di sicurezza stradale, non ci si dovrebbe porre la questione se effettuare o meno il cambio stagionale.

Le caratteristiche progettuali rendono difatti idoneo l’impiego della gomma solamente nella stagione per cui è progettata. Al contrario, una circolazione con lo pneumatico sbagliato, potrebbe aumentare il rischio di incidenti.

Nonostante il Codice della Strada regolamenti il cambio stagionale con date precise, secondo alcune statistiche, circa il 50% degli automobilisti viaggia con pneumatici non a norma, probabilmente inconsapevole dell’entità delle sanzioni.

Nella fattispecie, le multe per il non rispetto della normativa, sono comprese tra i 422 e i 1.695 euro.
In aggiunta alle salate multe, si incorre nel rischio di vedersi ritirata la carta di circolazione, con conseguente obbligo di presentarsi presso l’Ufficio della Motorizzazione di pertinenza per la prova e visita.

La data ultima per il passaggio tra le due famiglie di gomme, è il 15 aprile, con un mese di tempo sotto forma di proroga per adeguarsi, quindi 15 maggio.

Una precisazione: sulla carta di circolazione, sono indicate tutte le caratteristiche che gli pneumatici montati sull’automobile devono avere, tra cui il codice di velocità.

Se tale codice riportato sugli pneumatici invernali, è uguale o superiore a quanto scritto sul librettonon sarà necessario provvedere al cambio stagionale. 
Ne rimane comunque consigliata la sostituzione per circolare con maggiore sicurezza.


Summary
quando montare pneumatici estivi
Article Name
quando montare pneumatici estivi
Description
Sulla carta di circolazione è riportato il codice di velocità che devi valutare per procedere al cambio. Leggi come devi comportarti a riguardo.
Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *