Pneumatici Come Fioriere

Stiamo vivendo un’epoca dove la tematica green è sempre più ricorrente nei discorsi delle persone, e dove quella della raccolta differenziata è diventata una sorta di arte quotidiana. In alcune situazioni però, il riciclaggio può essere fatto con stile, dando una nuova vita ad oggetti che sarebbero destinati al “macero”. È questo il caso degli pneumatici, che possono essere trasformati in pratiche ed originali fioriere. Vediamo insieme come fare

Riciclaggio: nuova vita agli oggetti

Come anticipato, sempre più frequentemente si decide di dare una nuova vita ad oggetti e materiali, e in alcuni casi si può fare con stile, tramutando tali oggetti in complementi di arredo utili in moltissime situazioni, sia per interno che per esterno. È questo il caso degli pneumatici, che possono essere riutilizzati ad esempio per realizzare delle originali fioriere colorate, tra l’altro attraverso un procedimento piuttosto semplice e veloce. Per questa utile trasformazione, può essere utilizzata qualsiasi tipologia di pneumatico, da quelli per auto, a quelli di dimensione più generose da camion, fino ai modelli per trattore.

Occorrente e preparazione

In prima battuta, per realizzare delle fioriere con pneumatici riciclati, andremo ad analizzare che cosa occorre per la preparazione. Oltre ad un minimo di manualità quindi, avremo bisogno di:

• Colore acrilico.
• Compensato marino.
• Colla universale.
• Terriccio.
• Viti.
• Silicone.
• Sabbia.

Il primo passo fondamentale da compiere, è quello di lavare ed asciugare accuratamente lo pneumatico. Per la fase di lavaggio, si può utilizzare del comune bicarbonato di sodio, in grado di rimuovere efficacemente qualsiasi impurità, restituendo una gomma lucida e priva di contaminanti. Una volta asciugato il tutto, si potrà passare alla verniciatura vera e propria. Per la pittura è possibile utilizzare del coloreacrilico, della tipologia da esterno, o eventualmente dello smalto a base d’acqua.

La tinta della verniciatura può essere scelta secondo le proprie preferenze, ma è opportuno considerare che quelle più intense e forti copriranno meglio il tipico nero intenso della gomma. Per l’ottenimento di un risultato il più possibile omogeneo, si dovrà dare una prima “mano” più chiara, come base. Successivamente si procederà con ulteriori passaggi di colore fino ad ottenere il risultato desiderato. Una volta terminata la verniciatura, si dovranno lasciare gli pneumatici ad asciugare per circa ventiquattro ore, al termine delle quali si potrà procedere con eventuali ritocchi nel caso si fossero generate delle screpolature.

Pneumatici come fioriere: la base

Una volta terminate le fasi di verniciatura, si dovrà passare alla creazione della base della fioriera. In prima battuta, si dovrà ricavare un cerchio di compensato, realizzato con il medesimo diametro dello pneumatico, che andrà poi ricoperto con una vernice antimuffa, così che non possa marcire a contatto con il terreno. In secondo luogo, si dovrà far aderire tale disco allo pneumatico utilizzando una colla universale o eventualmente del silicone, così che la futura fioriera rimanga ben isolata.

Nel caso la colla o il silicone non facessero la giusta presa, è possibile utilizzare delle viti, da infilare direttamente tra disco e gomma, magari con un avvitatore. Infine, si dovrà procedere con la verniciatura del disco con la medesima pittura utilizzata per la gomma. A questo punto, la fioriera può definirsi pronta ad essere riempita con la terra.

Pneumatici come fioriere: le fasi finali

A questo punto siamo pronti per riempire le fioriere realizzate con gli pneumatici con la terra concimata. Nel caso si volesse posizionare tale fioriera in un ambiente interno, è consigliabile posizionare un foglio di plastica tra fioriera e pavimento. Questa accortezza servirà per isolare il tutto quando si innaffierà con l’acqua piante e fiori. Una volta messo il terriccio all’interno della nuova fioriera, si potrà procedere con la semina di qualsiasi fiore, creando delle splendide composizioni.

Con le semplici e veloci operazioni descritte, si saranno ottenute in breve tempo delle originali fioriere, tutto nell’ottica del riciclaggio, quindi del rispetto dell’ambiente. Volendo è possibile posizionare lo pneumatico anche in verticale, magari appeso con una corda a qualche trave, riempendo solamente la parte inferiore con il terriccio. L’unica accortezza che si dovrà adottare, riguarda l’innaffiamento, che dovrà avvenire con parsimonia per evitare che l’acqua possa ristagnare sul fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.