cerchio danneggiato

Come Raddrizzare i Cerchi in Lega

I cerchi in lega sono i più utilizzati dagli automobilisti perché sono molto versatili, durevoli nel lungo periodo e soprattutto perché leggeri e agevoli da montare. Per gli appassionati di accessori auto, i cerchi in lega sono una tentazione a cui non è possibile cedere, un tocco di personalità per il proprio autoveicolo, che sembrerà elegante e stiloso in ogni occasione. Se infatti essi presentano un costo superiore rispetto ai normali cerchioni e richiedono maggiore cura, sono comunque destinati ad usurarsi con il passare del tempo.

Quando i cerchi in lega sono visibilmente consumati o danneggiati è necessario intervenire con la riparazione o una completa sostituzione. Si tratta di un procedimento semplice ma che può essere eseguito da chi ha almeno un minimo di esperienza del mondo della carrozzeria.

Scegliere di raddrizzare i cerchi in lega in modo autonomo

Raddrizzare i cerchi in lega con il metodo fai da te è semplice e veloce e può diventare la soluzione ideale quando questi sono visibilmente danneggiati, conferendo un aspetto sciatto all’autoveicolo.

Sappiamo che il materiale con cui i cerchi sono realizzati è l’alluminio, una lega di facile manipolazione che può essere raddrizzata quando presenta piccole ammaccature o piegature. Pure quando non mostra grandi danni, infatti, un cerchio in lega rovinato anche lievemente, può causare problemi all’intero pneumatico.

Sappiamo che in questi casi si può riscontrare un taglio sulla punta del tallone del pneumatico, con piccole lesioni sulla gomma. Questo significa che anche se il cerchio in lega non presentasse spaccature, allo scontro successivo si danneggerebbe in modo irreversibile diventando debole e vulnerabile. La soluzione migliore, dunque, resta quella della sostituzione, che consta di due fasi:

  • per prima cosa è necessario rimuovere lo pneumatico per capire bene il punto da sistemare, per rendere più agevoli le operazioni di ripristino. Una buona abitudine è quella di segnare con un pennarello indelebile o con della carta gommata colorata la zona da riparare. È sempre consigliabile scaldare l’alluminio con una fonte di calore come un phon da carrozziere, rendendo la lega più morbida da lavorare; anche se è normalmente malleabile, infatti, con il calore è più facile sottoporla a trasformazioni e modifiche;
  • la seconda fase riguarda l’operazione di raddrizzamento che avviene con una pinza e con l’aiuto di una piastra metallica. Dall’esterno del cerchio in lega verso l’interno si forza il materiale fino a farlo ritornare come nuovo, facendo attenzione a non romperlo definitivamente. Vi sono alcuni carrozzieri che si aiutano con un piccolo martello per infliggere leggeri colpetti fino a ripristinare la posizione originaria dell’alluminio. Come vedremo, questa tecnica è più adatta ai cerchioni in ferro e se non viene realizzata da personale esperto, rischia di danneggiare definitivamente il cerchio.

Rispetto a quelli in lega, le altre tipologie di cerchi sono meno delicate come ad esempio i cerchioni in ferro. Si tratta di un materiale più resistente che consente una riparazione meno frequente e più agevole, che può essere effettuata con l’aiuto di un martello utilizzato in modo non violento.

L’intervento di un professionista

In molti casi l’aiuto di un professionista può rivelarsi la scelta ottimale perché consente di ottenere un risultato preciso e rapido. Non sempre, infatti, si ha la stessa abilità e manualità di un gommista o di un carrozziere che svolgono quotidianamente questo tipo di interventi.

Il costo dell’operazione non è elevato e varia in base al tipo di pneumatico, alla qualità del cerchio, all’usura ma soprattutto in base al tipo di danno riportato dal cerchio in lega. In molti casi, infatti, un intervento fai da te rischia di rovinare ulteriormente la situazione. Una mano inesperta potrebbe infliggere un colpo di martello così vigoroso che il cerchio ne risulterebbe inevitabilmente rotto. Si ricordi che la lega è molto leggera e necessita di una certa manualità, di esperienza ed equilibrio nelle diverse manovre.

Il carrozziere è in grado di valutare se il cerchio può essere sottoposto ad una ulteriore riparazione o se è il caso di sostituirlo, perché anche se riparato non avrebbe lunga vita. In questo campo la competenza del tecnico gioca un ruolo fondamentale e il costo della riparazione che si vuole risparmiare, si rischia di pagarlo comunque in caso di rottura del cerchio.

Summary
Come Raddrizzare i Cerchi in Lega
Article Name
Come Raddrizzare i Cerchi in Lega
Description
I cerchi in lega meritano la riparazione, fai-da-te o dal carrozziere, se vengono danneggiati o storti. Qui vediamo come raddrizzarli in caso di danneggiamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *