Come Leggere il Libretto di Circolazione per Trovare gli Pneumatici

Consultare il libretto di circolazione è fondamentale al fine di trovare gli pneumatici omologati per la propria automobile. Acquistare infatti pneumatici che abbiano misure differenti rispetto a quelle riportate sulla carta di circolazione dell’auto comporta sia dei rischi nella guida che la possibilità di incorrere in multe salate in caso di controllo da parte della polizia, dal momento che la vettura non rispetta quanto indicato nel Codice della Strada. Di seguito una breve guida su come leggere il libretto di circolazione per trovare gli pneumatici.

libretto circolazione automobile quadrante 3 dimensioni pneumatici

Gli pneumatici sul libretto di circolazione

Le misure corrette dei pneumatici omologati per la vettura in questione si trovano nel foglio n.3 del libretto di circolazione, appena sotto la dicitura Pneumatici (in stampatello).

Ad esempio, se si è titolari di una berlina appartenente al segmento C, potrebbe comparire una stringa simile a questa: 205/55 R16 91V.

  • Il primo numero (205) corrisponde alla larghezza di ciascun pneumatico in millimetri.
  • Il secondo numero (55) definisce in termini percentuali il rapporto altezza/larghezza (nel caso specifico, 55 sta a indicare il 55 per cento di 205 mm).
  • La lettera R specifica invece la struttura del pneumatico. Il numero che segue immediatamente dopo (16) corrisponde al diametro del cerchio espresso in pollici.
  • Il quarto e ultimo numero equivale all’indice di capacità di carico. Infine, la lettera finale (V) è il codice di velocità massima.

Ricapitolando, la stringa 205/55 R16 91V va letta come segue:

  • 205: larghezza in mm
  • 55: percentuale rapporto altezza/larghezza
  • R: tipologia struttura
  • 16: diametro del cerchio in pollici
  • 91: indice di carico
  • V: indice di velocità

Chi lo desidera, può acquistare pneumatici che abbiano indici di carico e velocità superiori rispetto a quelli presenti sul libretto di circolazione. A tal riguardo, bisogna specificare che una misura superiore corrisponde a prestazioni migliori.

Va invece prestata la massima attenzione alla misura relativa al diametro del cerchio: scegliere pneumatici dotati di un diametro superiore o inferiore può arrecare danni alle gomme stesse, oltre a essere pericoloso per la sicurezza stradale.

Lo stesso discorso può essere fatto per la larghezza dei pneumatici (primo numero) e il rapporto altezza/larghezza in termini percentuali (secondo numero), a meno che non rientrino nelle misure alternative riportate sempre sulla carta di circolazione sotto la dicitura Segue Pneumatici (in stampatello).

In questa sezione figurano anche le misure e i codici da rispettare quando si comprano gli pneumatici invernali, con l’indicazione ulteriore della velocità massima consentita. Le misure sono elencate appena sotto la dicitura Da Neve: si distinguono rispetto alle altre perché è presente la sigla M+S, acronimo utilizzato per indicare Mud + Snow (tradotto in italiano Fango + Neve).

Si ricorda che il Codice della Strada prevede l’obbligo di circolare con le gomme invernali dal 15 novembre al 15 aprile, lasciando un mese di tempo come deroga sia per il montaggio che per il ritorno ai pneumatici estivi (ciò significa che si può circolare con le gomme termiche dal 15 ottobre fino al 15 maggio).

Indice di velocità in inverno e in estate

Durante la stagione invernale, in occasione del montaggio delle gomme termiche, si ha la possibilità di selezionare un indice di velocità inferiore di una lettera rispetto a quello dei pneumatici estivi.

Tornando all’esempio precedente, se sul pneumatico di serie vi è riportato il codice V (velocità massima fino a 240 km/h), gli pneumautici invernali possono avere un indice di velocità pari ad H (velocità massima fino a 210 km/h). Le lettere relative agli indici di velocità non seguono quelle dell’alfabeto, quindi è bene verificare una tabella che riporti gli esatti codici e la velocità massima correlata.

Resta valida l’indicazione per cui è possibile acquistare pneumatici con indici superiori rispetto a quelli omologati, in quanto essi corrispondono a prestazioni migliori (questo discorso vale indipendentemente dalla stagione in corso).

Sanzioni previste dal Codice della Strada per pneumatici non omologati

Il Codice della Strada punisce gli automobilisti sorpresi a circolare nella rete stradale italiana con pneumatici non omologati, cioè diversi rispetto a quelli riportati nel libretto di circolazione. Nel caso si venga fermati dalla polizia per un normale controllo, la sanzione amministrativa prevista va da 84 a 335 euro, come riportato nell’articolo 72 del Codice della Strada (punto 13).

Potrebbe interessarti:
Come si Legge un Pneumatico dell’ auto

La lettura delle sigle è fondamentale per capire quali pneumatici può montare la tua auto. Le trovi nella gomma e Read more

Pneumatici Come Fioriere

Vecchi pneumatici danneggiati, consumati o rotti, possono ritrovare vita grazie alla creatività per il giardino. Leggi come le gomme possono Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *